Allevamento
Esposizioni
Lavoro
Boxer
Boxer Bianco
News
Allevamento Boxer Casa Bartolini

Segnali... non solo Atibox

Stefano Bartolini

Il boxerismo rappresentato dall'atibox, che accetta in un confuso miscuglio soggetti integri, parzialmente amputati e interamente amputati (secondo 3 diverse e successive versioni dello standard), riteniamo che sia schizofrenico, diseducativo verso l'opinione del pubblico e fuori tempo.

Il giudice Kafka ha voluto dare un segnale forte su quella che è la strada da intraprendere senza se e senza ma: giudicare in base allo standard della razza BOXER TEDESCO, ciò che dovrebbe essere scontato e invece nel mondo del boxer sembra un'utopia.

Evidentemente è ancora possibile esprimere un giudizio di alta professionalità, indipendentemente dal proprio gusto soggettivo e senza soggiacere alle pressioni di club o espositori, come purtroppo molti giudici ci hanno abituato anche nelle grandi competizioni.

Il campionato del mondo ha l'insostituibile funzione di presentare la razza nel variegato contesto delle razze canine (e per questo è una esposizione di rilevanza ancora superiore all'atibox, che è un semplice raduno di razza): siamo quindi grati al Signor Kafka per avere promosso il boxer nella sua versione integra e moderna.

Facciamo notare - infine - che i vincitori non provengono per lo più da Paesi con legislazione proibizionista. A dimostrazione di come le singole leggi nazionali non devono influenzare il giudizio in esposizione, che ha come riferimento lo standard che è unico, mentre le leggi nazionali possono essere disparate. Se quindi in un Paese non proibizionista non è vietato amputare, ciò significa che chi lo fa non è perseguibile penalmente, ma in esposizione dovrebbero essere ammessi esclusivamente soggetti conformi allo standard, come accade peraltro per gli altri aspetti, dal colore, alla salute, all'altezza, ecc.

Questa è la semplice linea da seguire, che convincerebbe in poco tempo ad adeguarsi allo standard integro, anche quei Paesi, dove ancora è ammesso l'amputato, assicurando serietà e uniformità di giudizio alle esposizioni internazionali.

boxer

Premiazione al Campionato del Mondo. Parigi, 7 luglio 2011.
Il giudice Bernard Kafka tra Mito do Vale do Lethes, campione del mondo giovane e Bat d'Anteikan, campionessa del mondo


Comunicati
    Riflessioni
    Giudice al Memorial Pollacci
    Giudice Europeo in Spagna
    Giudice al Dog Show Bahrain 2017
    Giudice all'ACW Dog Show 2016
    Noqui Santacruz in stazione di monta
    Hannibal in stazione di monta
    Ognuno al proprio posto
    Ma quale displasia?
    Serve la protesi? Occhio alla truffa
    Boxer on show: scenari surreali
    Segnali... non solo Atibox
    La tradizione abbraccia il futuro
    Un modello da seguire: testimonianza
    La piaga del XXI secolo
    Squallore e degrado nella cinofilia oggi
    Amputazioni: il balletto delle delibere
    Boxer: una razza in crisi...
    La prima grande rivincita di un allevatore
    Diploma di appartenenza
    I nostri boxer donatori di sangue
    Risposta all'articolo: Taglio di coda e orecchie
    Risposta a Pafundi e Menghini
    Leonardo, Marving e... Gianluca Grignani!
    Le magliette ufficiali sono cambiate
    Kronen e Merrik ci hanno scelto
    Il nostro campo di addestramento
Nicos

Nicos v.d. Burg Singidunum,
campione del mondo e migliore di razza

Chelton

Chelton de la Mare du Carreau,
vice campione del mondo

Bonita de Luna

Bestbox Bonita de Luna,
vice campionessa del mondo